Cerveteri, il Vicesindaco Giuseppe Zito illustra il progetto di sosta a pagamento

Progetto sperimentale della durata di 8 mesi e che riguarderà solo alcune vie del centro storico. Il Vicesindaco Zito: “somme che verranno interamente riutilizzate per definire politiche agevolative nei confronti dei residenti del centro storico”
 
Dopo molti anni di richieste da parte dei commercianti del Centro Storico la Giunta Comunale ha deciso di introdurre un sistema di sosta a pagamento per 233 stalli.
“Si tratta di un progetto sperimentale della durata di 8 mesi e che riguarderà solo alcune vie del centro storico – spiega il Vicesindaco Giuseppe Zito – sistema che si rende necessario per garantire la massima rotazione dei posti disponibili e ad abbandonare un po’ di cattive abitudini”.
“Il progetto sperimentale non avrà alcun costo ma prevede, a favore dell’Ente, un canone a base di gara  pari a 20 mila euro – precisa Zito – somme che verranno interamente riutilizzate per definire politiche agevolative nei confronti dei residenti del centro storico e installare il varco elettronico per sorvegliare la Zona a Traffico Limitato”.
 “La limitata disponibilità dei posti auto all’interno del Centro Storico – ha dichiarato il Vicesindaco Zito – aveva già portato nel passato ad adottare soluzioni che potessero garantire una maggiore rotazione degli stalli con l’introduzione  della sosta a tempo attraverso l’utilizzo del disco orario, sistema che non è però mai riuscito a dare il risultato sperato in quanto la grave carenza di organico della Polizia Locale non consente di operare un controllo sistematico”.
“Durante lo scorso mandato abbiamo organizzato moltissimi incontri con i commercianti del Centro Storico che lamentavano la scarsa disponibilità di parcheggi in un’area in cui la domanda è molto alta ma, di contro, l’offerta di stalli è praticamente nulla se si tiene conto dell’estrema concentrazione di attività commerciali e di pubblico esercizio, di uffici pubblici e privati, museo e la chiesa – prosegue Zito – assieme abbiamo maturato la convinzione che quella della sosta a pagamento fosse l’unica soluzione in grado di garantire la rotazione degli stalli disponibili. Da qui abbiamo studiato un progetto ad hoc per il centro urbano seguendo il perimetro del  Centro Commerciale Naturale per un totale di circa 340 posti auto. La sperimentazione riguarderà però solo 233 posti auto, 65 stalli all’interno delle mura del centro storico, 14 stalli su Via della Necropoli, 42 su Via Ceretana, 43 su Via Mure Castellane, 9 su Via Ricci, 47 su Piazza A. Moro e Piazza dei Tarquini,  12 sulla Via Settevene Palo (nel tratto da Via Ceretana a Via Ammazzalamorte)”.
In quest’area verrà prevista una fascia oraria dalle ore 8.00 alle 13 e dalle ore 15 alle 20.00. La tariffa prevista è di 1 € l’ora e la sosta minima è pari a € 0,50, ovvero a 30 minuti.
“Durante la sperimentazione – conclude Giuseppe Zito – verrà attivato un sistema di monitoraggio che ci permetterà di fare una verifica periodica sul funzionamento del sistema e ci consentirà di capire meglio come predisporre gli atti di gara per il servizio definitivo. In tutto questo lasso di tempo continueremo a confrontarci quotidianamente con commercianti e residenti per accogliere opinioni, critiche e suggerimenti. E’ naturale che l’introduzione di questa nuova forma di regolamentazione potrebbe innescare in alcuni un primo periodo di avversione che siamo convinti verrà superato appena si riusciranno a cogliere i benefici e godere di un centro storico più ordinato.”