EVENTI E CONVEGNI

CONVEGNO DIBATTITO

INVITO EVENTOL’Associazione Piazza Democratica Iniziativa di Rinnovamento organizza il prossimo 23 giugno 2016 a Cerveteri presso la Sala del Consiglio Comunale Palazzo del Granarone, il Convegno concernente gli argomenti relativi a tematiche di interesse pubblico quali Ambiente, TARI (I.U.C.), Agricoltura, Bandi Regionali e Riforma Costituzionale con riferimento alle soluzioni che la Regione Lazio sta attuando in questo momento di ripresa economica, attraverso i progetti e le possibilità offerte dai BANDI Europei e le politiche volte alla Formazione.
Piazza Democratica Iniziativa di Rinnovamento invita la S.V. al Convegno su temi di interesse collettivo:
RIFIUTI – TARI (I.U.C.)
BANDI REGIONALI – PSR 
RIFORMA COSTITUZIONALE
Sala del Consiglio Comunale –Palazzo del Granarone – Cerveteri
23 GIUGNO 2016 ore 18,00
MODERA
Giovanni Furgiuele
Presidente Associazione Culturale “L’Agone Nuovo”INTERVERRANNO
Dott. Stefano Sassone
Ing. Alfredo Fragagnano
Rag Franco Caucci  
Cons. Michela Califano
Cons.  Cristina Avenali
Dott. Antonio Rosati
Dott. Marco Nica
Dott. Annibale Gozzi  
Dott. Rocco Maugliani
On. Emiliano Minnucci
On. Massimiliano Valeriani
Sindaco Alessio Pascucci

L’evento è patrocinato dal Comune di Cerveteri

Picture


Picture


CONVEGNO DIBATTITO

L’AGRICOLTURA PER LO SVILUPPO DEL PAESE

<span “font-size:13.5pt;font-family:”arial=”” black”,sans-serif;mso-fareast-font-family:=”” “times=”” roman”;color:black;mso-fareast-language:it”=””>LA RIFORMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Picture

Picture

PIAZZA DEMOCRATICA INIZIATIVA DI RINNOVAMENTO ORGANIZZA IL CONVEGNO A CERVETERI
RIFIUTI – TARI (I.U.C.) – BANDI REGIONALI – PSR 
RIFORMA COSTITUZIONALE
L’Associazione Piazza Democratica Iniziativa di Rinnovamento organizza il prossimo 23 giugno 2016 a Cerveteri presso la Sala del Consiglio Comunale presso il Palazzo del Granarone, il Convegno concernente gli argomenti relativi a tematiche di interesse pubblico quali Ambiente, TARI (I.U.C.), Agricoltura, Bandi Regionali e Riforma Costituzionale con riferimento alle soluzioni che la Regione Lazio sta attuando in questo momento di ripresa economica, attraverso i progetti e le possibilità offerte dai BANDI Europei e le politiche volte alla Formazione. L’intento dell’incontro è trovare soluzioni e aprire il dialogo su di esse coinvolgendo i cittadini, gli imprenditori, gli Enti e le Amministrazioni di concerto in merito a questioni di interesse collettivo.
Si auspica ampia partecipazione all’iniziativa di Sindaci e Amministratori, di professionisti, Agricoltori, Commercianti, rappresentanti di Associazioni locali e del Comprensorio al fine di illustrare quali siano le soluzioni proposte in campo Nazionale, Regionale e dell’Unione Europea in merito alle opportunità offerte. Verranno affrontate in tale sede anche le opportunità dei bandi su temi quali PSR, Energie Rinnovabili, Smart Cities, Sviluppo, Opportunità, Piani di interventi della Raccolta Differenziata, Riforma Costituzionale. E’ un momento importante per coinvolgere e creare un contatto “diretto” di discussione costruttiva tra i cittadini, commercianti, imprese e amministratori, è questo l’obiettivo primario creare i presupposti di un confronto che dia un risultato. Piazza Democratica, nel tempo, ha dimostrato che c’è modo per ampliare la partecipazione a sessioni di approfondimento su argomenti di interesse collettivo, per la discussione e per un progetto condiviso.
Piazza Democratica Iniziativa di Rinnovamento invita i Cittadini, gli imprenditori e gli Amministratori a confrontarsi pubblicamente su temi di interesse collettivo:
RIFIUTI – TARI (I.U.C.)
BANDI REGIONALI – PSR 
RIFORMA COSTITUZIONALE
Sala del Consiglio Comunale –Palazzo del Granarone – Cerveteri
23 GIUGNO 2016 ore 18,00
MODERA
Giovanni Furgiuele
Presidente Associazione Culturale “L’Agone Nuovo”

​IL CONVEGNO /DIBATTITO
Il 24 LUGLIO un incontro tecnico a Cerveteri
L’Associazione Piazza Democratica Iniziativa di Rinnovamento in collaborazione con il PD organizza il prossimo 24 luglio, presso la Sala Case Grifoni sita in Piazza Santa Maria, nel centro storico di Cerveteri un incontro tecnico dai temi
L’Agricoltura per lo Sviluppo del paese
La Riforma della Pubblica Amministrazione
Al tavolo tecnico interviene l’On. Marietta Tidei, l’On. Emiliano Minnucci, il Presidente dell’A.R.S.I.A.L. Dott. Antonio Rosati, il Segretario del Circolo PD Cerveteri Alessandro Gnazi, il Presidente dell’Ala Servizi Edoardo Nesci, l’Agronomo Annibale Gozzi esperto nelle colture vitivinicole, Franco Caucci del Direttivo PD Provinciale coordinerà i lavori.
Il Convegno affronta tematiche di interesse per il nostro comprensorio; in particolare l’agricoltura, fondamentale veicolo di crescita del nostro Paese. Il Presidente dell’ARSIAL interverrà durante l’incontro illustrando le opportunità nel campo, per lo sviluppo della filiera agro-industriale, un comparto importante per l’economia regionale. L’incontro intende coinvolgere gli Enti territoriali a fornire informazioni agli addetti ai lavori in merito a questioni di interesse pubblico del settore agricolo e della Riforma della Pubblica Amministrazione.  Si auspica ampia partecipazione all’iniziativa di Sindaci e Amministratori, di professionisti, Artigiani, Commercianti, giovani e meno giovani, rappresentanti di Associazioni locali e del Comprensorio, Agricoltori al fine di illustrare quali siano le soluzioni proposte in campo Nazionale, Regionale e dell’Unione Europea in merito alle opportunità offerte.Il Convegno è gratuito ed aperto a tutti, agli addetti ai lavori, alle imprese, ai liberi professionisti e ai cittadini interessati alle tematiche.

CERVETERI – INCONTRO DIBATTITO SU LAVORO E OPPORTUNITA’ REGIONALI ATTRAVERSO BANDI E FORMAZIONE.

Immagine

L’Associazione Piazza Democratica Iniziativa di Rinnovamento in collaborazione con il Consorzio CO.N.E.R.green organizza il prossimo 29 gennaio 2015 a Cerveteri presso la Sala Ruspoli, il Convegno concernente gli argomenti relativi al lavoro, con riferimento alle soluzioni che la Regione Lazio sta attuando in questo momento di ripresa economica, indirizzati ai giovani, ma anche ai meno giovani: attraverso i progetti e le possibilità offerte dai BANDI Europei e le politiche volte alla Formazione. L’intento dell’incontro è trovare soluzioni e aprire il dialogo su di esse coinvolgendo gli Enti e le Amministrazioni in merito a questioni di interesse pubblico.
Si auspica ampia partecipazione all’iniziativa di Sindaci e Amministratori, di professionisti, Artigiani, Commercianti, giovani e meno giovani, rappresentanti di Associazioni locali e del Comprensorio al fine di illustrare quali siano le soluzioni proposte in campo Nazionale, Regionale e dell’Unione Europea in merito alle opportunità offerte. Verranno affrontate in tale sede anche le opportunità dei bandi su temi quali Formazione, Crescita e adattabilità dei lavoratori, Fare Impresa, Energie Rinnovabili, Occupazione, Sviluppo, Opportunità proposte, Bandi Regionali.

IL LAVORO STRUMENTO DI DEMOCRAZIA.

Immagine

Immagine

La Costituzione Italiana, nel suo primo articolo sancisce la sovranità del popolo, esprimendo il concetto di uno Stato che affida al cittadino la responsabilità del proprio futuro attraverso il lavoro l’individuo conquista la propria dignità, indipendentemente dalle condizioni di partenza.
Il lavoro è il fondamento di “democrazia” che “interpreta” il lavoro come uno strumento di espressione individuale. Assurge il duplice ruolo di diritto e dovere, inteso come fine ultimo cui lo Stato deve tendere ed un dovere morale e cui ciascun individuo dovrebbe adempiere.
Il riconoscimento del lavoro quale principio fondante e precipuo della nostra Repubblica, esprime la funzione che esso svolge nella nostra Società, quale mezzo di produzione di ricchezza materiale e morale per la persona, visto come elemento di realizzazione dell’individuo e delle sue aspirazioni materiali e spirituali, e quindi della Società intera.
E’ in quest’ottica che l’Associazione Piazza Democratica organizza il 29 gennaio un Dibattito Incontro dal Tema LAVORO – IMPRESA – OCCUPAZIONE = SVILUPPO OPPORTUNITA’ PER IL FUTURO -SOLUZIONI – BANDI REGIONALI – FORMAZIONE.
Il Lavoro è un DIRITTO DOVERE per tutti, come libera espressione della propria ricchezza personale.
Franco Caucci
Presidente
Piazza Democratica Iniziativa di Rinnovamento
«LAVORO, PROFESSIONALITÀ, COMPETENZE, EVOLUZIONE, IMPULSO »LO SPECCHIO DEL SETTORE ATTRAVERSO IL RAPPORTO CENSIS
Immagine

Immagine

Giovani e lavoro: dalle tecnologie più opportunità di business. 
I giovani italiani aspirano a creare da sé un business. Il 22% ha avviato una start up o intende seriamente farlo nei prossimi anni, un dato in linea con la media europea e superiore a quello tedesco, solo al 15%. In questo i giovani intraprendenti hanno ricevuto e ricevono riscontro da parte di Enti quali la Regione Lazio e l’Unione europea che hanno avviato un alto processo di valorizzazione delle risorse e delle competenze attraverso i Bandi finalizzati a sostenere nuove azioni di investimento e creazione di nuove Imprese.
Immagine

OccupazioneIn tema di occupazione tra i Paesi Europei ci sono molte somiglianze. Dati alla mano: in Italia, i disoccupati tra 15 e 24 anni, sono 710.000; 713.000 nel Regno Unito; 654.000 in Francia. Ai due estremi si collocano la Spagna con 837.000 e la Germania con 332.000. In Italia la percentuale di giovani sul totale dei disoccupati è pari al 22,7%, in Francia è del 21,5%, ma nel Regno Unito supera nettamente: 35,8%. In Spagna, dove si registra la mancanza di lavoro, la quota dei giovani in cerca di occupazione è del 15% sul totale dei disoccupati; paradossalmente in Germania, dove l’occupazione è piena, la quota sale del 15,8%. Il Jobs Act pone attenzione sul lavoro a tempo indeterminato, confidando che possa incrementare le opportunità di occupazione. Il nostro tasso di occupazione nel 2013 è stato del 59,8%, con una quota di part time pari al 17,9% e con contratti a termine che rappresentano il 13,2% del totale. Paesi con tassi di occupazione molto superiori al nostro, come la Germania 77,1% o i Paesi Bassi 76,5%, hanno quote di contratti a tempo determinato superiori alla nostra.Il valore delle competenze per dare impulso al lavoro. 
Negli anni della crisi una quota rilevante di aziende ha avviato un vero e proprio processo di ristrutturazione. Secondo un’indagine del Censis, il 41,8% ha rimesso mano all’organizzazione aziendale apportando significativi cambiamenti, con la sostituzione di professionalità divenute ormai obsolete (40,3%), con assunzioni di nuove professionalità (41,8%), riqualificando il personale esistente (26,9%). Molte hanno provveduto a ridisegnare l’organizzazione aziendale, con il reengineering dei processi lavorativi (38%), la riorganizzazione dei gruppi di lavoro (31,7%), la revisione dei turni e degli orari (26,5%), la definizione del sistema di valutazione e dei meccanismi premiali (28%).

Over 50 tra lavoro, non lavoro e quasi lavoro.
Il boom di occupati over 50 registrato dal 2011 a oggi (+19,1%), in concomitanza con il crollo osservato tra quanti hanno un’età inferiore (-11,5%), è anche un effetto dello spostamento in avanti dell’età pensionabile. Sul versante degli inattivi over 50 (oltre 17 milioni), la grande maggioranza (circa 14 milioni) non cerca lavoro e si dichiara indisponibile a lavorare. Ma ci sono anche quasi 700.000 over 50 che si configurano come forze di lavoro potenziali, persone cioè che non cercano lavoro, ma sarebbero disponibili a lavorare a determinate condizioni. Rispetto al 2008, sono aumentati del 33,3% e tra questi la maggior parte è costituita da donne, oltre 400.000, che, a causa delle difficoltà economiche, non rinunciano a cogliere eventuali chances per integrare il reddito.


CONVEGNO 
A.T.O. “CUPINORO”

IL CICLO INTEGRATO DEI RIFIUTI
VALORIZZAZIONE DEI MATERIALI
SVILUPPO SOSTENIBILE
PROSPETTIVE E SOLUZIONI

CERVETERI –
IL CONVEGNO A.T.O. “CUPINORO” – IL CICLO INTEGRATO DEI RIFIUTI VALORIZZAZIONE DEI MATERIALI, SVILUPPO SOSTENIBILE, PROSPETTIVE E SOLUZIONI,PROMOSSO DALL’ASSOCIAZIONE PIAZZA DEMOCRATICA IL PROSSIMO  23 OTTOBRE ALLE ORE 17,30 A CERVETERI, PRESSO LA SALA RUSPOLI, SI DELINEA COME UN TAVOLO TECNICO PROPOSITIVO INCENTRATO SU SCOTTANTI PROBLEMATICHE CHE DA TEMPO GENERANO FORTI SCISSIONI E CONTRASTI A LIVELLO TERRITORIALE E COMPRENSORIALE.

L’OBIETTIVO È TROVARE, IN TALE SEDE, VALIDE SOLUZIONI AI TEMI AMBIENTE E RIFIUTI, ABBANDONANDO LE INUTILI POLEMICHE O GLI SCONTRI ACCESI DI PIAZZA CHE GENERANO OPPOSIZIONI SENZA RAGGIUNGERE RISULTATI PROPOSITIVI. IL TERRITORIO DEI COMUNI INTERESSATI, COSTITUISCONO IL SUB-ATO ROMA, SOTTOPOSTO DA UN ASSETTO OBSOLETO, FERMO A SITUAZIONI STAGNANTI DI MONOPOLIO DEL SISTEMA DI RACCOLTA E SMALTIMENTO CHE ACCOGLIE UN BACINO DI OLTRE 240.000 ABITANTI.

GLI AMBITI TERRITORIALI OTTIMALI (A.T.O.). DEFINITI SULLA BASE DEL D. LGS. 152/06, ATTRAVERSO IL PIANO REGIONALE DI GESTIONE DEI RIFIUTI DELIMITANO GLI AMBITI TERRITORIALI OTTIMALI SUL TERRITORIO REGIONALE, NEL RISPETTO DELLA NORMATIVA VIGENTE. LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI È ORGANIZZATA SULLA BASE DI AMBITI TERRITORIALI OTTIMALI, ATO, DELIMITATI DAL PIANO REGIONALE SECONDO CRITERI TECNICO SPECIFICI, CHE VERRANNO AFFRONTATI DURANTE L’INCONTRO. “L’ATO È ILSOGGETTO GIURIDICO SOVRACOMUNALE INDIVIDUATO SIA NEL D.LGS. 152/2006, SIA NEL PIANO REGIONALE DI SMALTIMENTO RIFIUTI, SIA NELLA NORMATIVA PROVINCIALE COME IL SOGGETTO DEPUTATO ALLA AUTOSUFFICIENZA DELLAGESTIONE DEI RIFIUTI DALLA RACCOLTA ALLAVALORIZZAZIONESMALTIMENTO. IL PRESIDENTE DI PIAZZA DEMOCRATICA, FRANCO CAUCCI,  DICHIARA «PROPORRE UNA SORTA DI “FEDERALISMO” TRA COMUNI, CON UN ACCORDO PROGRAMMATICO,  CONSENTIREBBE IN SEDE LOCALE LE SCELTE, IN MERITO ALLA MATERIA SPECIFICA, SOTTRAENDOLE A INTERESSI DIVERSI DA QUELLI LEGATI AL TERRITORIO E AL BENE COLLETTIVO»..

IL FACCIA A FACCIA CON RAPPRESENTANTI REGIONALI, AMMINISTRATORI LOCALI, IMPRENDITORI, ASSOCIAZIONI E CITTADINI PER TROVARE LA CHIAVE DI VOLTA A QUESITI IN MATERIA DI RIFIUTI. IL PIANO REGIONALE DI GESTIONE RIFIUTI PREVEDE IN PRIMIS MISURE TESE ALLA RIDUZIONE DELLE QUANTITÀ, DEI VOLUMI DEI RIFIUTI, REALIZZANDO DEI VERI E PROPRI PIANI DI AZIONE SPECIFICI IN MATERIA DI PREVENZIONE  DEI RIFIUTI. GLI ATTORI PRINCIPALI SONO GLIENTI LOCALI CHE HANNO IL COMPITO DI ELABORARE STRATEGIE PER LA PREVENZIONE E LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI, IN PARTICOLARE PREDISPORRE PIANI DI RACCOLTA AL FINE DI INCREMENTARE LA RD.

SONO INVITATI A PARTECIPARE : I CITTADINI DEI TERRITORI INTERESSATI – I SINDACI E GLI AMMINISTRATORI DEI TERRITORI INTERESSATI – I COMMERCIANTI E IMPRENDITORI – GLI OPERATORI DEL TURISMO – I TECNICI E PROFESSIONISTI DEL TERRITORIO.

SONO STATI INVITATI GLI ORGANI ISTITUZIONALI DEL TERRITORIO ED IN PARTICOLARE DEPUTATI – SENATORI – CONSIGLIERI REGIONALI – NEO CONSIGLIERI AREA METROPOLITANA OLTRE ALLE AUTORITÀ LOCALI

Immagine

Immagine

CONVEGNO 
A.T.O. “CUPINORO”

IL CICLO INTEGRATO DEI RIFIUTI
VALORIZZAZIONE DEI MATERIALI
SVILUPPO SOSTENIBILE
PROSPETTIVE E SOLUZIONI
SALA RUSPOLI – PIAZZA SANTA MARIA

COMUNE DI CERVETERI
23 OTTOBRE 2014
ALLE ORE 17,30 


Cerveteri – Il Convegno  A.T.O. “Cupinoro” – Il Ciclo integrato dei Rifiuti Valorizzazione dei materiali, sviluppo sostenibile, Prospettive e soluzioni nasce da una situazione stratificata e dalle problematiche legate alla gestione integrata del rifiuto, argomento mai approfondito nel tempo e che ha causato la situazione di scontro attuale che è sotto gli occhi di tutti. La riflessione è d’obbligo su un argomento così attuale e sentito su tutto il comprensorio  dei territori dei Comuni di Bracciano, Cerveteri, Ladispoli, Anguillara Sabazia, Trevignano, Manziana, Canale Monterano e Santa Marinella. La questione è di scongiurare il proliferare delle DISCARICHE e evitare l’aumento dei costi e l’emergenza, al fine di trovare soluzioni nei tempi e nei modi adeguati. Per affrontare l’emergenza non servono le urla in piazza ma urge condividere le responsabilità concertando  le soluzioni per non gravare sull’ambiente e sulle tasche dei cittadini, ormai esasperati. Vista la criticità degli argomenti si auspica una fattiva partecipazione delle amministrazioni dei Comuni interessati.Per i posti riservati è opportuno inviare sms al cellulare o alla e-mail piazzademocraticacerveteri@gmail.com 
Per Info
Ufficio Stampa 
Piazza Democratica   3478125269

Per intervenire al dibattito inviare l’adesione alla seguente  e-mail
piazzademocraticacerveteri@gmail.com