REGIONE LAZIO: FABIANI, “SODDISFAZIONE PER APPROVAZIONE LEGGE SU CONSUMATORI”

“Voglio esprimere tutta la mia soddisfazione per l’approvazione oggi, in Consiglio Regionale, del nuovo Testo Unico sulla Tutela dei Consumatori e degli Utenti. Si tratta di un provvedimento fondamentale da molti punti di vista e che contribuirà ad aggiungere significato concreto al concetto di cittadinanza nella nostra Regione”. Lo ha dichiarato oggi l’assessore allo Sviluppo Economico e Attività Produttive, Guido Fabiani, dopo l’approvazione alla Pisana della nuova legge regionale in materia di consumatori.

“Il testo che ha ricevuto oggi il via libera dell’aula è molto importante perché adegua la legislazione regionale su una tematica divenuta centrale, e profondamente mutata negli ultimi anni, con la sempre maggiore presa di coscienza da parte dei cittadini-utenti-consumatori dei loro diritti e del loro posto in seno alla realtà economica del territorio. Se, infatti – ha continuato Fabiani – il Lazio è stata una Regione d’avanguardia avendo emanato una normativa sul tema nel 1992, i cambiamenti intervenuti da allora, soprattutto nel mondo dell’associazionismo consumerista, rendevano improcrastinabile l’adozione di nuove regole per allineare la nostra legislazione a quella delle altre Regioni italiane, specialmente in termini di rappresentanza delle associazioni e di snellimento delle procedure.”

“È quindi molto importante l’istituzione, prevista dal testo, del nuovo Registro regionale delle associazioni dei consumatori e degli utenti del Lazio, al quale possono essere iscritte solo le associazioni in possesso di specifici e chiari requisiti di rappresentatività, che vanno da un numero minimo di iscritti, alla necessaria presenza di sedi operative sul territorio laziale, alla trasparenza on line di bilanci, elenco degli iscritti e attività svolte. Trascorso un anno di tempo di regime transitorio, le associazioni che rispetteranno i criteri minimi potranno partecipare alle attività del Consiglio Regionale dei Consumatori e degli Utenti (Crcu), che va a sostituire l’attuale Cruc, in materia di definizione delle specifiche politiche di tutela.”

“Si tratta di una buona legge – ha aggiunto – che aggiorna e razionalizza la normativa attuale e garantisce più efficacia all’azione della Regione e delle associazioni e più rappresentanza ai cittadini laziali.”

“Voglio sottolineare un ultimo elemento che secondo me è di grande importanza – ha poi conclusoFabiani – questo provvedimento è il risultato di un serio e responsabile lavoro avvenuto in seconda Commissione, alla fine del quale tre distinte proposte di legge di maggioranza e opposizione hanno trovato un momento di sintesi nel testo unificato poi presentato in Aula. E per questo voglio ringraziare tutti i consiglieri che hanno contribuito con un lavoro di squadra.”